Associazione Internazionale di Psicologia e Psicoanalisi dello Sport(ONLUS)
HOME PROGETTI DI LAVORO ATTIVITÀ DIDATTICHE/PUBBLICAZIONI CONVEGNI EVENTI SERVIZI EDITORIALI
     
 RICERCA
 
 
Servizio Editoriale/Giornalistico
I Nostri Servizi:

Format
"Ludus & Loisir aipps"
 Progetti: Finanziamenti
Come poter finanziare i progetti AIPPS leggi
 
 Notiziario AIPPS
Detrazioni fiscali per chi dona alle Onlus
Fare del bene, in Italia, non ha solo un risvolto etico. leggi..
 
 EVENTI
16 Novembre 2018 
 
3/29/2006
 
La nascita della Ludoteca dello Sport
 

uno strumento di interazione con i bambini anche nell'ottica dell'individuazione dei primi sintomi di ADHD (disturbi dell'attenzione con iperattività) e della loro gestione non farmacologica.Con la nascita della prima Ludoteca dello Sport a lettura clinica, avvenuta a Milano nel gennaio 2006, voluta dall'Associazione Internazionale di Psicologia e Psicoanalisi dello Sport, studiata e diretta dal Dr. Giovanni Lodetti e dai suoi collaboratori, si può porre un tassello importante per l'individuazione e la seguente prevenzione dei primi sintomi dei bambini ipercinetici e iperattivi.
I soggetti identificati come affetti da ADHD sono fra i primi ad essere colpiti dall'uso, spesso indiscriminato, del RITALIN (psicofarmaco, stupefacente e stimolante centrale).
Con l'uso dell'attività motoria e sportiva, monitorata e classificata, tutto questo può essere arginato, se non addirittura rimosso, come reale alternativa preventiva a qualsiasi forma distorta dell'uso del farmaco. Studiando, infatti, il "comportamento tramite" di bambini e ragazzi durante il gioco, è possibile individuarne problemi psicologici, difficoltà e disagi che possono scomparire se il gioco stesso viene utilizzato come autocorrettivo.
Gli studi e le relazioni decennali del Dr. Giovanni Lodetti e della sua equipe, orientati alla prevenzione tout court nello sport, concernenti la lettura clinica dei sintomi e la loro attenuazione, grazie all'uso dell'attività sportiva, con la lettura dei comportamenti messi in atto ed i correttivi adeguati, possono rivelarsi un importante scudo culturale, e proporre l'A.I.P.P.S. come luogo di monitoraggio attento a questi fenomeni di interazione fra il bambino e la società nel campo dell'educazione sportiva ed al benessere.
È difatti grazie ai correttivi dovuti alla gestione delle metodologie di relazione e di comunicazione, nonché di gestione delle regole del gioco e dello sport con una lettura clinica del movimento ed eventualmente del segno grafico (disegno), che si possono individuare forme di disagio che possono essere trattate e ben contenute nel proseguo dell'attività sia preludica, sia ludica e sportiva.
Grazie al nutrito staff di esperti del segno grafico della Scuola Crotti di Milano, che condivide il percorso scientifico con gli psicologi clinici e gli operatori laureati in Scienze Motorie dell'A.I.P.P.S., è stato possibile avviare questo laboratorio clinico di gioco con la duplice funzione di offrire sia un servizio unico nel panorama mondiale
 

 
 

Pag. 1 di 2 
 
 
 
 
Strutture direttamente Correlate ad A.I.P.P.S.

Circolo della Spada
M° Marcello Lodetti
Società Internazionale Psicologi Clinici
dello sport
Manifestazioni Correlate ad A.I.P.P.S
 Premio Fair Play
XI° Premio Fair Play 2008
Leggi l'Articolo

Promo Fair Play
X° Premio Fair Play 2007
I° Articolo
II° Articolo
Visualizza le immagini


IX° Premio Fair Play 2006
Articolo
VIII° Premio Fair Play 2005
VII° Premio Fair Play 2004
VI° Premio Fair Play 02/03
Coppa AIPPS
Coppa AIPPS 2005

 
Ideato, prodotto e sviluppato da: Riccardo Carachino     Mail: riccardocar@yahoo.it     Tutti i diritti riservati.